Il Nuovo Mondo

Ogni forma di energia nasce con lo scopo di manifestarsi, prima o poi, in una dimensione apparente o materiale. E così succede anche per il pensiero, la parola, i sentimenti e le emozioni che da essi nascono.

Sembra magia, e forse è proprio magia, un rimasuglio della mente creatrice delle divinità che fummo, e che fino ad oggi abbiamo usato in maniera completamente inconsapevole, senza sapere il bene o il male che facevamo su di noi e sugli altri.

Divenire consapevoli di questa dote innata ci permetterebbe di interrompere l’autodistruzione che, come razza, abbiamo portato avanti fin dalle nostre origini, e di iniziare invece a usarla con scopi d’amore, gioia, etica e giustizia, indirizzando la nostra intenzione verso obiettivi più utili a noi e alla nostra vera evoluzione: l’evoluzione della coscienza.

Nonostante finora sia stato così, e fino a poco fa ci siamo comportati in maniera autodistruttiva, so che ci sono sempre più esseri che hanno compreso, nel profondo del loro cuore, che non siamo soltanto umani, ma che abbiamo anche una parte divina e hanno capito l’importanza di utilizzarla in maniera consapevole. Altri lo stanno comprendendo adesso e sempre di più si sveglieranno alla chiamata del Nuovo Mondo.

E’ così che ciò che una volta fu pensato finalmente si è manifestato.

Il vecchio mondo è in piedi ancora per poco, perché l’inizio di questa primavera ha visto sorgere il Nuovo Mondo dalle profondità del vecchio, un Mondo il cui seme fu piantato con la speranza che un giorno un gruppo di esseri venuti da altri tempi e da altre dimensioni lo coltivasse e lo aiutasse a nascere con l’energia dell’Amore, affinché la Giustizia Divina venisse finalmente compiuta.

E così è stato, esseri multidimensionali vestiti di carne e sparsi nel Pianeta hanno unito le forze, come scrissero ormai tanto tempo fa, e hanno tenuto fede al loro vecchio patto, testimoniando con la loro presenza di spirito come il Nuovo Mondo si scrollava di dosso le croste d’incoscienza che lo coprivano.

La Luce ha fatto il suo dovere illuminando le tenebre, indicando la strada dell’amore a chi ancora non era riuscito ad individuarla. Adesso è tutto chiaro, tutto definito, e nessuno potrà arrestare ciò che è avvenuto. Possiamo soltanto aspettare l’arrivo di molti altri ancora che sentono nascere con forza nei loro cuori il seme dell’amore.

Quando gli Uomini si svegliano e insieme scrivono nei cieli, i demoni e ogni forma proveniente dagli inframondi non può fare altro che trasformarsi o morire.

E oggi sentiamo la disperazione, la paura e la preoccupazione, ma non è la nostra: è la sconfitta di chi per la prima volta vede sé stesso e il male che ha combinato e si rende conto di ciò che ha perso: la propria divinità.

E bene sì, c’è stato uno spacco, una rottura tra gli uomini, perché coloro che non hanno niente da salvare sono, purtroppo, persi negli inframondi a fare il gioco dei demoni, a vivere nella paura della quale è composto il vecchio mondo, dove tutto è disegnato per consumarli per sempre.

Ma coloro che hanno sentito che la vita come la si conosceva prima era sbagliata, che non c’era un senso nel lavorare per arrivare alla pensione con il corpo consumato e senza la forza di farsi domande, che si viveva da schiavi in una finta libertà, hanno lavorato per cambiare questo sistema sbagliato a partire dal cambiare la loro comprensione della realtà attivando così la loro fiammella divina. Per loro, per noi, la strada è da costruire, ma adesso abbiamo la Luce per Vedere dove mettere i mattoni del Nuovo Mondo che costruiremo insieme, affinché le sue fondamenta non scendano mai più nelle dimensioni buie, e che ci permettano, in un domani, di studiare la Vita in tutte le sue manifestazioni, ma anche di trovare il modo di aiutare chi oggi non ce la farà.

Oggi, in questa Terra, continueremo a lavorare come testimoni attivi del cambiamento, con la consapevolezza che siamo noi i nuovi costruttori del nostro destino e che i nostri semi sono già nati con forza e vigore. Attendiamo l’arrivo di molti altri perché finalmente ci siamo sbarazzati del vecchio e abbiamo fatto spazio nel cuore per le sorelle e i fratelli che arriveranno.

Tutto si svolgerà come lo avevamo scritto in quel tempo senza tempo dal quale siamo arrivati.

L’amore e la sua forza sono ora un tutt’uno con noi.

Alberto Allas
Blogger Gruppo Rebis

Pubblicato da Redazione Rebis

Membro gruppo esperti e gruppo redazione di Rebis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: